Blog: http://ermeterealacci.ilcannocchiale.it

Estendere l'ecobonus alle bonifiche dell'amianto

Roma, 6 novembre 2017

 

“A 25 anni dalla sua messa al bando l’amianto rimane un problema aperto serissimo per il Paese, si valuta che le malattie correlate mietano migliaia di vittime l’anno. Per affrontare i tanti problemi irrisolti  occorre attivarsi sui vari fronti: dalle bonifiche dei siti più contaminati, all’aiuto ai lavoratori e ai cittadini affetti da patologie da asbesto, alla necessaria attenzione alla prevenzione. È necessario procedere alla rimozione delle 40 milioni di tonnellate di materiali contenenti amianto che secondo l’Osservatorio Nazionale Amianto (ONA)  sono ancora disperse sul nostro territorio nazionale.

Il Collegato Ambientale mette a disposizione fondi per le bonifiche, ma per ripulire il Paese dall’amianto è inoltre necessario usare la leva fiscale come suggerisce anche l’ONA.  Per questo sarebbe fondamentale che l’eliminazione dell’amianto fosse inclusa tra gli interventi edilizi compresi nell’ecobonus (65%), come indicato anche nella condizione posta già lo scorso anno dalla VIII Commissione Ambiente della Camera nel suo parere sulla manovra”.

Lo afferma Ermete Realacci, presidente della Commissione Ambiente Territorio e Lavori Pubblici della Camera, commentando le proposte dell’Osservatorio Nazionale Amianto presentate oggi in conferenza stampa a Roma.

Pubblicato il 6/11/2017 alle 15.7 nella rubrica Comunicati Stampa.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web