Blog: http://ermeterealacci.ilcannocchiale.it

Pfas, impegno del Min.Ambiente per assicurare acqua pulita ai cittadini veneti e garantire il monitoraggio nazionale. Necessario però disinquinamento falde

Roma, 24 maggio 2017


“Rispondendo alla mia interrogazione in Commissione sull’inquinamento da Pfas in Veneto sottoscritta anche dai colleghi Bratti, Borghi, Ginato, Narduolo, Sbrollini e Zardini, il Ministero dell’Ambiente si è impegnato per assicurare  acqua pulita ai cittadini veneti e per garantire il monitoraggio su tutto il territorio nazionale su entità, estensione e possibili fonti dell’inquinamento delle acque da Pfas .
Una questione grave, di cui mi ero già occupato in passato, sulla quale hanno di recente lanciato puntali allarmi associazioni ambientaliste, come Legambiente e Greenpeace, in particolare per il fiume Fratta Gorzone.  Il Ministero afferma anche che la Regione ha avviato un piano di monitoraggio e controllo, che si è attivata per ridurre le concentrazioni di Pfas e per prelevare l’acqua da fonti più sicure nella zona interessata dalla contaminazione.
Resta però necessario avviare il disinquinamento delle falde anche per rendere sicura l’acqua ad uso agricolo”.  
Lo afferma Ermete Realacci, presidente della Commissione Ambiente Territorio e Lavori Pubblici della Camera, commentando la risposta del ministero dell’Ambiente alla sua interrogazione in commissione sull’inquinamento da Pfas.

Ufficio stampa On. Realacci

Pubblicato il 24/5/2017 alle 13.0 nella rubrica Comunicati Stampa.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web