Blog: http://ermeterealacci.ilcannocchiale.it

La Giornata della Memoria ci parla di un futuro senza i muri di Orban

Roma, 3 ottobre 2016


“Oggi celebriamo la prima Giornata nazionale della Memoria e dell’Accoglienza. Una data simbolica che fa della ricorrenza del tragico naufragio di Lampedusa del 2013 la giornata in ricordo di tutti i migranti morti nel tentativo di fuggire da persecuzioni, guerre, fame e miseria, nonché di tutti gli uomini che per salvarli mettono a rischio la propria vita. Questa ricorrenza fa onore all’Italia, al suo passato di paese di emigrazione e ci parla anche del nostro futuro. Istituita grazie a una legge elaborata dal Comitato 3 Ottobre, di cui insieme  ai colleghi  Paolo Beni e Khalid Chaouki sono uno dei firmatari, la Giornata nazionale della Memoria e dell’Accoglienza manda un chiaro messaggio all’Europa. Che ritroviamo anche nell’esito del voto ungherese: il mancato raggiungimento del quorum nel referendum anti-migranti voluto da Orban ci parla del nostro futuro comune, che non è quello dei muri”.  
Lo afferma Ermete Realacci, presidente della Commissione Ambiente della Camera, nella prima Giornata in ricordo delle vittime dell’immigrazione.

Ufficio stampa On. Realacci

Pubblicato il 3/10/2016 alle 15.22 nella rubrica Comunicati Stampa.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web