Blog: http://ermeterealacci.ilcannocchiale.it

Appalti, riforma per trasparenza, efficienza e partecipazione

“La legge delega per la riforma del codice degli appalti sta facendo notevoli passi avanti verso una nuova stagione all’insegna della trasparenza, dell’efficienza e della partecipazione. Mantenendo lo spirito del testo approvato al Senato è stato rafforzato il ruolo di indirizzo del Parlamento con il doppio passaggio per i provvedimenti attuativi. Sono stati inseriti molti elementi innovativi all’insegna della modernizzazione e della chiarezza del sistema di regole sui Lavori Pubblici.

Fra i vari elementi di novità vi sono il superamento della legge Obiettivo, strumento che ha fallito favorendo la creazione di zone opache e di malaffare; l’introduzione del ‘débat public’ che prevede nuove forme di partecipazione prima di avviare l’iter di grandi progetti; una maggiore attenzione ai disabili; il rispetto del referendum popolare del 2011 in materia di concessioni nel settore idrico, e molti punti tesi a garantire la sostenibilità ambientale.

Le modifiche apportate sono frutto di un ottimo lavoro che ha coinvolto tutti i gruppi della Commissione, dell’impegno dei relatori Mariani e Cera e dello spirito di piena collaborazione con il ministro Delrio.

Sono certo che il Parlamento confermerà questi passi avanti che rappresentano una svolta in un settore, quello dei Lavori Pubblici, strategico per l’economia, l’occupazione e il lavoro” . Lo afferma Ermete Realacci, presidente della Commissione Ambiente Territorio e Lavori Pubblici della Camera, a proposito del varo stanotte della riforma del codice degli appalti in VIII Commissione alla Camera.

Pubblicato il 1/10/2015 alle 15.33 nella rubrica Comunicati Stampa.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web