Blog: http://ermeterealacci.ilcannocchiale.it

Inaccettabile il ritardo nell'emanazione del nuovo conto termico

Roma, 28 luglio 2015 



“Efficienza energetica e sviluppo delle rinnovabili sono politiche strategiche sia per l’ambiente che per l’economia, danno infatti un contributo importante alla riduzione delle emissioni climalteranti e possono portare risparmi rilevanti sui consumi energetici e sulle bollette. In alcune recenti dichiarazioni il ministro Guidi annunciava ‘a breve’ un decreto sul nuovo conto termico. In realtà la legge di conversione dello Sblocca Italia, la n.164/2014, prevede una semplificazione del Conto termico -  il sistema di incentivi per la produzione di energia termica da fonti rinnovabili e per l’incremento dell'efficienza energetica in impianti di piccole dimensioni che mette a disposizione 900 milioni di euro annui -, per facilitare l'accesso a tali contributi che ad oggi risultano ampiamente inutilizzati. L’aggiornamento e la semplificazione di tali incentivi, di cui chiedevo conto anche in un precedente atto di sindacato ispettivo rimasto senza risposta nonostante i solleciti, dovevano essere effettuati entro il 31 dicembre 2014 ma ad oggi non risultano ultimati. Visto l’inaccettabile ritardo nell’emanazione del nuovo conto termico ho presentato una interrogazione ai ministri dello Sviluppo Economico e dell’Ambiente, chiedendo quando vogliano dare seguito alle previsioni della legge 164/2014.

Al presidente del Consiglio, infine, ho chiesto se oltre alla istituita cabina di regia intenda valutare l’istituzione di una Struttura di missione per l’efficienza energetica  presso la Presidenza del Consiglio, sul modello di Italia Sicura, per esaminare e coordinare l’insieme delle politiche per l’efficienza messe in campo da ministeri, regioni ed enti locali e ottimizzare così i risultati attesi”. Questo quanto afferma Ermete Realacci, presidente della Commissione Ambiente Territorio e Lavori Pubblici della Camera, depositando una interrogazione sull’attuazione delle politiche per l’efficienza energetica ai ministri dello Sviluppo Economico e dell’Ambiente e al Presidente del Consiglio dei Ministri.


Ufficio stampa On. Realacci

Pubblicato il 28/7/2015 alle 13.17 nella rubrica Comunicati Stampa.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web