Blog: http://ermeterealacci.ilcannocchiale.it

Nei Piccoli Comuni forza e talenti di un’Italia che fa l’Italia

Caramanico Terme (Pe) 2 giugno 2015

“Con felice e significativa coincidenza oggi festeggiamo i nostri centri minori insieme alla Repubblica. Una giornata in cui spero saremo in molti a dimostrare l’orgoglio di essere italiani, a ricordare i valori fondanti della Costituzione e le cose che rendono unica l’Italia. I nostri quasi 5.700 Piccoli Comuni  non sono un’eredità del passato, ma una straordinaria occasione per difendere la nostra identità, le nostre qualità, i talenti dei nostri territori e proiettarli nel futuro. Non solo, i nostri centri minori sono anche i luoghi dove si sperimentano le buone pratiche più innovative sul fronte energetico, della gestione dei rifiuti e della green economy e Legambiente ha il merito di aver acceso l’attenzione su questa parte del Paese. Le stesse considerazioni sono anche alla  base della proposta di legge per la valorizzazione dei Piccoli Comuni di cui sono primo firmatario, che è in discussione alle Commissioni riunite Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici e Bilancio della Camera insieme all’analoga proposta della deputata Terzoni e di cui sono relatori i colleghi Borghi, Iannuzzi e Misiani. Proposta di legge che mi auguro possa avere un passaggio decisivo prima dell’estate”. Lo ha  affermato Ermete Realacci, Presidente del Comitato promotore della festa dei Piccoli Comuni e primo firmatario della legge per la valorizzazione dei nostri centri minori, intervendo da Caramanico Terme (Pe) a Voler Bene all’Italia, la Festa Nazionale dei Piccoli Comuni promossa da Legambiente.

Pubblicato il 2/6/2015 alle 13.22 nella rubrica Comunicati Stampa.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web