Blog: http://ermeterealacci.ilcannocchiale.it

L'economia della cultura come motore di sviluppo

Ieri, al ministero della cultura insieme al Ministro Dario Franceschini, abbiamo discusso di economia della cultura con esponenti del mondo delle imprese, delle associazioni, dei saperi. Un incontro di grande efficacia ed importanza che è ruotato sulla necessità di creare sinergia tra istituzioni, associazioni, intellettuali e imprenditori per far tornare la cultura a essere "motore della crescita". Hanno partecipato, fra i tanti, - e mi scuso di non poterli citare tutti - il presidente di Unioncamere Ferruccio Dardanello, Daniele Vaccarino di Rete Imprese, Giorgio Squinzi presidente di Confindustria, la presidente Rai Annamaria Tarantola, il presidente Mediaset Fedele Confalonieri, e poi Anci, Cna, Fai, Confartigianato, Touring Club, Legambiente, docenti universitari, Coldiretti, Federculture.

Un incontro che è servito a mettere a fuoco le nuove politiche per l’economia della cultura e le linee guida del prossimo rapporto su cui Symbola sta lavorando e che partirà da un’idea di fondo: l'Italia e' forte se fa l'Italia e se, per affrontare il futuro, mette in campo i propri talenti, le sue eccellenze territoriali, la sua capacità di innovare. Per ragionare su come, a partire dalle cose che ci rendono unici, possiamo affrontare meglio la crisi. Perchè l'Italia è un Paese che all'estero è molto competitivo nonostante abbiamo un problema enorme di economia interna emerso durante la crisi. Il nostro export continua ad aumentare in quasi tutti i settori. E questo perchè i nostri prodotti incorporano una quantità di innovazione e di bellezza che deriva da ciò che respiriamo. Allora la cultura non e' qualcosa che viene dopo, ma e' qualcosa di costitutivo per l'Italia più che per gli altri Paesi.

Possiamo dire, quindi, che dati del rapporto “io sono cultura”, che abbiamo illustrato oggi, confermano la battuta che fece Franceschini quando si insediò il governo: “sono alla guida del principale ministero economico del Paese”. E’ proprio così.

Pubblicato il 5/3/2015 alle 9.53 nella rubrica Comunicati Stampa.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web