Blog: http://ermeterealacci.ilcannocchiale.it

Concessioni autostradali, condivido rilievi Cantone: l’art.5 è un legno storto?

Roma, 16 febbraio 2015


“Condivido i rilievi espressi dal Presidente dell’Autorità nazionale anticorruzione Raffaele Cantone nel corso dell’audizione di oggi in VIII Commissione Ambiente della Camera sul tema delle concessioni autostradali. Un tema che ha una grande rilevanza dal punto di vista economico e degli interessi del Paese.  Nell’esame del decreto legge 133 convertito dalla  legge 164/2014, la Commissione da me presieduta aveva ascoltato Cantone e proprio tenendo conto dei suoi rilievi, oltre che delle analoghe osservazioni dell’Autorità Antitrust e dell’Autorità per i Trasporti, aveva apportato cambiamenti radicali all’articolo 5, introducendo il parere delle Commissioni parlamentari e dell’Autorità dei Trasporti e il preventivo assenso dell’UE per la modifica delle concessioni autostradali. Nella prosecuzione dell’indagine conoscitiva appena avviata, è necessario verificare se le ulteriori obiezioni sui rischi di violazione dei principi di concorrenza ed economicità oggi evidenziate dal presidente dell’Anac possano essere superate con atti amministrativi, o se l’articolo 5 sia un legno storto che va rimosso per affrontare in modo serio e trasparente la partita della concessioni autostradali e se quindi siano necessari nuovi interventi legislativi”. Questo quanto afferma Ermete Realacci, presidente della Commissione Ambiente Territorio e Lavori Pubblici della Camera, sull’audizione del presidente dell’Anac Cantone nell’ambito dell’indagine conoscitiva in materia di concessioni autostradali.


Ufficio stampa On. Realacci

Pubblicato il 16/2/2015 alle 15.3 nella rubrica Comunicati Stampa.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web