Blog: http://ermeterealacci.ilcannocchiale.it

Concordo con Legambiente: cambiare politiche sul trasporto pendolare e sulle priorità infrastrutturali

Roma, 18 dicembre 2014 



“Risorse insufficienti, disservizi frequenti e intollerabili. Si possono sinteticamente  descrivere con questo binomio i servizi del trasporto pubblico locale fotografati dal dossier Pendolaria 2014 di Legambiente, un lavoro di grande interesse che evidenzia chiaramente la necessità di cambiare politiche nel campo del trasporto pubblico. Nell’interesse dei cittadini e per abbattere le emissioni di CO2 non si può che puntare su un potenziamento del trasporto pubblico locale, invertendo le politiche che negli ultimi anni hanno portato a una riduzione del 25% delle risorse statali stanziate per il settore e a una conseguente riduzione giornaliera di 90 mila passeggeri sulle linee ferroviarie regionali. Al tempo stesso è necessaria una revisione delle priorità sulle infrastrutture, evitando schemi e opere vecchie pensate prima della crisi e non più adeguate alle esigenze del Paese.Nella crisi cambiano infatti le domande trasportistiche e le abitudini dei cittadini, come dimostrano la riduzione dei consumi di carburante e il successo di forme diverse di trasporto, penso ad esempio al car-sharing anche in gradi città come Milano, Roma e Firenze. Sul trasporto pendolare, alla luce dei dati presentati oggi, penso sia utile anche una risoluzione parlamentare di indirizzo al Governo da presentare alla ripresa dei lavori dopo la pausa natalizia”. Questo in sintesi quanto affermato da Ermete Realacci, presidente della Commissione Ambiente Territorio e Lavori Pubblici della Camera, oggi alla presentazione del dossier Pendolaria 2014 di Legambiente.



Ufficio stampa On. Realacci

Pubblicato il 18/12/2014 alle 12.57 nella rubrica Comunicati Stampa.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web