Blog: http://ermeterealacci.ilcannocchiale.it

Via libera Camera a Collegato Ambientale, aiuterà Paese a usare green economy come leva di sviluppo

Roma, 13 novembre2014 

 

“Una buona notiziaper il Paese e per la nostra economia: la Camera ha approvato a largamaggioranza il Collegato Ambientale, un provvedimento molto importante earticolato che promuove misure in sostegno della green economy e per ilcontenimento dell’uso eccessivo di risorse naturali. Il provvedimento, di cuisono stati relatori  i colleghi Borghi e Bratti, grazie a un intensolavoro portato avanti insieme a tutti i gruppi politici durante l’esame inCommissione Ambiente è stato molto cambiato e rafforzato e può dare uncontributo importante al rilancio della nostra economia. Proprio per questo miauguro che il passaggio del Collegato Ambientale in Senato sia rapido e che nonaccada quanto abbiamo già visto per le Agenzie Ambientali e gli Ecoreati, dueleggi approvate a larghissima maggioranza alla Camera e arenate da mesi aPalazzo Madama” così Ermete Realacci, presidente della Commissione Ambiente Territorioe Lavori Pubblici della Camera, sul via libera della Camera al cosiddettoCollegato Ambientale.

“Cuore del CollegatoAmbientale  - prosegue Realacci - sono le misure che rafforzano ilrecupero e il riciclo delle materie prime seconde, quelle per la riduzionedella quantità di rifiuti prodotti e le disposizioni  in sostegno dellamobilità sostenibile insieme alla strategia nazionale per lo svilupposostenibile. Vengono inoltre introdotti un fondo di investimento per lagreen economy e agevolazioni sulle tasse sui rifiuti per i comunivirtuosi.  Tra i molti e attuali temi su cui intervieneil Collegato anche il contrasto al dissesto idrogeologico. Ilprovvedimento introduce infatti  importanti misure per la corretta gestionee la valorizzazione dei bacini idrici, penso ad esempio ai contratti di fiume,e contro l’abusivismo edilizio, in particolare per quanto riguarda le aree delPaese più delicate dal punto di vista idrogeologico. Previste anche misure peruna maggiore salvaguardia dell’ambiente, tra cui l’ampliamento della tutela neiconfronti dei disastri ambientali in mare, e interventi che tendono a favorirele pratiche virtuose sul fronte energetico. Tutte norme  che possonoindirizzare l’economia e la società italiane verso soluzioni in cui l’ambiente ela green economy  sono chiavi per lo sviluppo”.

 

Ufficio stampa On. Realacci 

 

Pubblicato il 13/11/2014 alle 12.10 nella rubrica Comunicati Stampa.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web