Blog: http://ermeterealacci.ilcannocchiale.it

Art-bonus aiuto intelligente a imprese che investono in bellezza Paese

Roma, 22 maggio 2014
 

"Già oggi è forte il contributo privato in sostegno dei nostri beni culturali, il decreto Cultura approvato oggi in Consiglio dei Ministri aiuta ad andare in questa direzione introducendo l’art-bonus. Un sistema intelligente anche per sostenere le imprese che credono nel Paese e vogliono investire nella nostra bellezza, una dimostrazione che con la cultura, soprattutto in Italia, si mangia. Tanto che secondo i dati di un recente rapporto di Symbola e Unioncamere, la cultura frutta al Paese il 5,4% del valore aggiunto prodotto.  Non solo la bellezza fa parte del patrimonio genetico e dell’identità dell’Italia, ma è parte determinante della sfida per il nostro futuro. In un modo che cambia, l’Italia è forte se fa l’Italia. Se punta su cultura, conoscenza, innovazione, ricerca, green economy e le incrocia con il  made in Italy, con la qualità, con la forza dei territori. La bellezza rappresenta inoltre un investimento strategico per la nostra economia. Non solo per la sua capacità di attrarre turismo, ma anche per la sua capacità di rafforzare l’attrattività delle nostre produzioni di qualità e del made in Italy. Importante anche il riconoscimento di un credito di imposta per il restauro degli hotel, misura che va incontro a quanto chiedevano con una risoluzione congiunta approvata all’unanimità le Commissioni Ambiente e Finanze della Camera” lo afferma Ermete Realacci, presidente della Commissione Ambiente della Camera, commentando il via libera oggi in CdM al decreto Cultura su iniziativa del ministro Franceschini.


Ufficio stampa On. Realacci
 

Pubblicato il 22/5/2014 alle 15.22 nella rubrica Comunicati Stampa.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web