Blog: http://ermeterealacci.ilcannocchiale.it

Italia delle piccole e medie imprese non è un peso del passato, ma la chiave della qualità italiana

Roma, 18 febbraio 2013

 

“Raccogliamo l’allarme che arriva da piccole e medie imprese e dagli artigiani, che oggi sono in piazza a Roma con Rete Imprese Italia per chiedere un cambio di passo su semplificazioni, burocrazia, fisco e lotta all’illegalità per uscire dalla crisi e affrontare il futuro. Per favorire  la ripresa dell’economia italiana è necessario ridurre i costi e il peso della burocrazia, rivedere la pressione fiscale su lavoratori e imprese, spostando il carico fiscale verso le rendite finanziarie, e far ripartire il mercato interno anche grazie a misure come quella dell’eco-bonus, che hanno incontrato il favore delle famiglie e hanno dato lavoro soprattutto alle piccole e medie imprese artigiane nel settore dell’edilizia.  Bisogna inoltre puntare su innovazione, bellezza, qualità. L’Italia è forte quanto fa l’Italia, quando scommette sulle cose la rendono unica: cultura, paesaggio, storia, ricerca, coesione sociale,  legame con i territori e sullo straordinario capitale umano delle sue imprese, e per questo vince nel mondo. Rispondere alla crisi economica e occupazione dovrà essere una delle priorità del nuovo governo” così Ermete Realacci, presidente della Commissione Ambiente della Camera, sulla manifestazione di Rete Imprese Italia "Senza impresa non c'è Italia”.



Ufficio stampa On. Realacci

Pubblicato il 18/2/2014 alle 13.24 nella rubrica Comunicati Stampa.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web