Blog: http://ermeterealacci.ilcannocchiale.it

A Lampedusa tragedia di gravità immane. Solidarietà e sostegno a Sindaco Nicoli

Roma, 3 ottobre  2013


"Profondo dolore per l’ennesima immane tragedia dell’immigrazione che si è consumata questa mattina nelle acque di Lampedusa, vicino a uno dei luoghi che rappresentano al meglio la straordinaria bellezza del paesaggio italiano: l’isola dei Conigli. Una tragedia che stride con tanta bellezza e mortifica il nostro ‘civile’ Paese. Non è tollerabile che uomini, donne e bambini che lasciano con dolore i loro Paesi di origine in cerca di un avvenire migliore e spinti dalla necessità, compresa quella urgente di fuggire dai conflitti, trovino la morte nel nostro mare. Anziché un mare di morte e dolore il Mediterraneo torni ad essere un mare dell’integrazione e dell’accoglienza. Giusta la richiesta avanzata dal deputato Pd Khalid Chaouki di una giornata di lutto nazionale. Mi auguro che lo Stato e le istituzioni vogliano sostenere, come ho chiesto in una recente interrogazione in occasione di inqualificabili episodi intimidatori nei confronti del Sindaco di Lampedusa Giusi Nicolini, il prezioso lavoro del Primo Cittadino Nicolini che si è sempre distinto per aver portato avanti con convinzione una politica di accoglienza e inclusione verso i migranti che sbarcano sull'Isola”, così Ermete Realacci, presidente della Commissione Ambiente Territorio e Lavori Pubblici della Camera, commenta le  drammatiche notizie che arrivano da Lampedusa.





Ufficio stampa On. Realacci

Pubblicato il 3/10/2013 alle 14.27 nella rubrica Comunicati Stampa.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web