Blog: http://ermeterealacci.ilcannocchiale.it

Uscire da incertezza e stabilizzare 55% per rilanciare edilizia nel segno qualità

Roma, 24 maggio 2013


“E’ necessario togliere dall’incertezza il credito di imposta del 55% per il risparmio energetico in edilizia intervenendo quanto prima non solo per prorogarlo, ma per stabilizzarlo ed estenderlo anche agli interventi di consolidamento antisismico. E’ quello che ci chiedono le imprese e che chiedono anche i cittadini, è quello che serve per rilanciare l’edilizia nel segno della qualità. Il sistema di agevolazione fiscale del 55% si è dimostrata, infatti, una misura di grande importanza: ha attivato oltre 1.400.000 interventi, per circa 18 miliardi di euro di investimenti, e la creazione di oltre 50 mila posti di lavoro all'anno nei settori coinvolti, soprattutto nelle migliaia di piccole e medie imprese nell'edilizia e nell'indotto. Ha rappresentato, inoltre, lo strumento più efficace e virtuoso in tema di sostenibilità ambientale, di sostegno del mercato dell’edilizia di qualità e di risparmio di emissioni di anidride carbonica”, lo afferma Ermete Realacci, presidente Commissione Ambiente Territorio e Lavori Pubblici della Camera, sul rinvio al prossimo Consiglio dei Ministri della proroga del 55%.



Ufficio stampa On. Realacci

Pubblicato il 24/5/2013 alle 14.17 nella rubrica Comunicati Stampa.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web