Blog: http://ermeterealacci.ilcannocchiale.it

Energia, ha ragione Greenpeace: incredible Enel punti sul carbone

Roma, 13 marzo 2013
 

“Ha ragione Greenpeace: è incredibile e inaccettabile che l’Enel, mentre calano i consumi elettrici, aumenti il ricorso al carbone, passando dai 32,4 TWh del 2011 ai 36 TWh del 2012 e arrivando quindi a produrre ben il 48,4% della sua elettricità dal carbone. E’ contro gli interessi del Paese. Su questo nulla dice la Strategia Energetica Nazionale che, contro ogni buon senso, il governo vuole presentare domani. Per fortuna la saggezza dei cittadini italiani ha fermato il nucleare. Se avesse avviato la costruzione di centrali nucleari in Italia, l’Enel sarebbe oggi una bad company”, così Ermete Realacci, responsabile green economy del Pd, commentando l’allarme sulle scelte energetiche di Enel lanciato oggi da Greenpeace.


Ufficio stampa On. Realacci

Pubblicato il 13/3/2013 alle 16.27 nella rubrica Comunicati Stampa.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web