Blog: http://ermeterealacci.ilcannocchiale.it

Sequestro Ilva: ridurre subito impatto impianto. Chiusura no soluzione

Roma, 26 luglio 2012

“Quanto sta accadendo all’Ilva di Taranto è il frutto avvelenato di una politica sbagliata, di colpe gravissime ed omissioni che partono da lontano e arrivano fino ad oggi. Pesantissime le responsabilità dell’azienda e di chi la ha diretta. Ma la chiusura dell’impianto non è una soluzione. È necessario che le istituzioni presentino con la massima urgenza un percorso immediato e credibile per una drastica riduzione dell’impatto ambientale dell’azienda e per la bonifica dell’area”, lo afferma Ermete Realacci, responsabile green economy del Pd, commentando il sequestro con relativo blocco della attività di tre aree degli impianti dell’Ilva di Taranto disposto oggi dal Tribunale di Taranto.
 

Ufficio stampa On. Realacci

Pubblicato il 26/7/2012 alle 15.31 nella rubrica Comunicati Stampa.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web