Blog: http://ermeterealacci.ilcannocchiale.it

Liberalizzazioni: rischio danno per trivellazioni facili se lo accolla S&P?

Roma, 19 gennaio 2012

“Mi sembra che le agenzie di rating stiano già facendo abbastanza danni. Il via libera alle trivellazioni facili contenuto nelle pieghe del decreto liberalizzazioni è una vera e propria follia. Se poi, come sembra, tale decisione sia stata indotta al fine di alzare la valutazione dell’Italia da parte delle agenzie di rating, la follia raddoppia. O forse il rischio del danno causato dalla possibilità di estrarre petrolio più vicino alla costa, con tutto quello che comporta, in aree fragili e ad alto pregio turistico e ambientale, se lo accolla Standars&Poor’s? Cercheremo in tutti modi di fermare questo assurdo provvedimento, che in nome di una visione vecchia e miope dello sviluppo e della crescita, preferisce abbassare gli standard ambientali del nostro Paese, piuttosto che puntare sulle risorse più preziose che l’Italia può vantare e che rappresentano la vera chiave su cui puntare per uscire dalla crisi”, lo afferma Ermete Realacci, commentando la bozza del decreto liberalizzazioni proposta dal Governo nella quale sono contenuti tre articoli mirati a concedere la possibilità di trivellare gas e petrolio con un limite di distanza dalle coste ridotto dalle 12 alle 5 miglia dalla costa.

 
Ufficio stampa On. Realacci

Pubblicato il 19/1/2012 alle 17.11 nella rubrica Comunicati Stampa.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web