Blog: http://ermeterealacci.ilcannocchiale.it

Manovra: preoccupa debolezza in green economy. Mantenere eco-bonus 55%

Roma, 5 dicembre 2011
 
“Preoccupa la debolezza nella manovra delle misure per la crescita del segno della green economy. Primo fra tutti il credito di imposta del 55% 55% per la riqualificazione energetica degli edifici di cui si hanno notizie ancora incerte e per il momento poco rassicuranti. Sarebbe un grave errore, perché si è trattata di una misura molto importante per contrastare la crisi del settore dell’edilizia, per riqualificare il patrimonio edilizio e ridurre le bollette energetiche degli italiani. i cui benefici hanno pienamente ripagato le mancate entrate determinate dallo sgravio fiscale'', lo afferma Ermete Realacci, responsabile green economy del PD, commentando la manovra del Governo Monti.  
“Come sottolineato oggi anche da Confindustria”, prosegue Realacci, “la green economy, a maggior ragione nel grave periodo che stiamo vivendo, è una delle strade principali per rilanciare, su basi nuove e più solide, l’economia italiana. Una prospettiva che nel nostro Paese si incrocia con la qualità, la coesione sociale, il talento, l’innovazione, la ricerca, fattori fondamentali per rendere competitivi i territori e le nostre imprese”.
 
Ufficio stampa On. Realacci

Pubblicato il 5/12/2011 alle 15.0 nella rubrica Comunicati Stampa.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web