Blog: http://ermeterealacci.ilcannocchiale.it

Il parere del Vice presidente Vicario di Confindustria Umbria sul Dl Rinnovabili

“Sono del tutto in disaccordo sulla soddisfazione che emerge dal comunicato di Confindustria che puo’ esprimere tale soddisfazione solo in rappresentanza di poche grandi aziende ma non certo per le migliaia di piccole e medie Imprese che operano con successo nel settore del Fotovoltaico.
 Di questo parere sono tutti gli imprenditori, nonche’ tutti i loro dipendenti, seriamente in pericolo di fronte a questo altro atto di mancanza assoluta di strategie e visione del futuro da parte di chi ci governa.
Confindustria cerca di tranquillizzarci dicendo che il decreto va nell’ ottica di dare un quadro certo  agli Imprenditori.
Mi domando se il quadro certo e’ attendere il 30 aprile senza sapere che sara’ del fotovoltaico. Mi domando che sara’ degli investimenti per gli impianti che non potranno essere allacciati, pur con la buona volonta’ dell’ Enel, entro il 31 maggio.
Confindustria ci dice che il decreto e’ in linea con quanto deciso negli altri principali Paesi europei ma non e’ cosi’, basta guardare alla Germania (non e’ da bambini, come detto da qualcuno, guardare ai migliori!). In Germania si’ che c’e’ una chiara e precisa strategia al 2020 ed una gia’ ben definita visione futura al 2050, avallata dal Governo, con le Rinnovabili che forniranno almeno l’ 80% dell’ energia elettrica necessaria al Paese!
Vedremo che succedera’ al 30 aprile, probabilmente altri cambi di scenario nel quale noi imprenditori dovremmo muoverci.
Mi auguro comunque che Confindustria prenda finalmente a cuore, con decisione, la Green Economy, unico vero e certo motore di sviluppo ed occupazione degli ultimi 3 anni, e non concorra invece a decretarne la morte. Ricordiamoci che la sfida energetica e’ una sfida industriale e la possiamo ancora vincere se daremo modo alle nostre Imprese di crescere e di consolidarsi in quelle filiere indispensabili per poter poi competere all’ estero. Il decreto Romani e’ andato purtroppo nella direzione opposta.”

Gianluigi Angelantoni, Vice Presidente Vicario Confindustria Umbria

Pubblicato il 7/3/2011 alle 17.52 nella rubrica Lettere & Risposte.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web