Blog: http://ermeterealacci.ilcannocchiale.it

Global warming? Per il governo è solo un'invenzione

Roma, 22 aprile 2009 
 
“Per il governo ed il centrodestra italiano i cambiamenti climatici sono un’invenzione”: sono questi i contenuti di una lettera aperta del Partito Democratico e degli Ecologisti Democratici  pubblicata oggi, in italiano ed inglese, sul principale quotidiano di Siracusa e sul sito del Pd, e rivolta ai ministri dell’Ambiente riuniti in Sicilia per il vertice G8 sulle politiche ecologiche.
 
La denuncia parte da una mozione approvata alcuni giorni fa, al Senato, con i voti dalla maggioranza e con l’assenso del governo. I contenuti del documento sono paradossali ed agghiaccianti: secondo la mozione “il livello dell’acqua negli oceani non sta aumentando a ritmo preoccupante, i ghiacciai basati su terraferma nelle calotte polari non si stanno sciogliendo, il numero e l’intensità dei cicloni ed uragani tropicali non sta aumentando, negli ultimi dieci anni la temperatura media al suolo dell’atmosfera terrestre non risulta aumentata. Se pure vi fosse a seguito dell’aumento della concentrazione dell’anidride carbonica nell’atmosfera – continua la mozione – un aumento della temperatura terrestre al suolo, i conseguenti danni sarebbero molto inferiori a quelli previsti e addirittura al contrario maggiori potrebbero essere i benefici”.
 
"Mentre nel mondo – riporta la lettera rivolta ai ministri del G8 – e soprattutto nei paesi più ricchi e industrializzati i governi, di qualunque orientamento politico, puntano sul risparmio energetico e sulle energie pulite per arrestare il ‘global warming’, consapevoli dei rischi dei mutamenti climatici e che questo impegno può anche rappresentare una preziosa opportunità per rilanciare l’economia rispetto alla crisi di questi mesi, il governo italiano e i partiti che lo sostengono trascurano del tutto l’importanza e la necessità di questa green revolution, e addirittura teorizzano che il problema non esiste".
 
"Il Partito Democratico – conclude la lettera aperta – si impegnerà perché l’Italia non rimanga fuori dallo sforzo mondiale rivolto a fermare i cambiamenti climatici, ed auspica che dalla riunione di Siracusa, come dal G8 del prossimo luglio e poi dalla Conferenza sul clima di Copenaghen, escano proposte chiare e decisioni coraggiose per accelerare sulla via della green revolution”.
 
Nella rubrica "Documenti" travate la lettera del PD e la mozione approvata in Senato dalla maggioranza
 
Ufficio Stampa On. Realacci

Pubblicato il 22/4/2009 alle 11.28 nella rubrica Comunicati Stampa.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web