Blog: http://ermeterealacci.ilcannocchiale.it

Piano casa, speriamo sia sventato il terzo condono edilizio firmato Berlusconi

Roma, 25 marzo 2009 
 
“Per ora sembra sventato il terzo condono edilizio di Berlusconi. Speriamo che dopo l’indispensabile confronto con le Regioni esca un provvedimento utile a rilanciare l’edilizia di qualità che può svolgere un ruolo importante in un momento di crisi”, lo afferma Ermete Realacci, responsabile ambiente del PD commentando le ultime vicende sul cosiddetto “piano casa”.
“Anzi si può fare di più”, aggiunge Realacci. “Dal rafforzare la misura del 55% per gli ecoincentivi eliminando le complicazioni burocratiche introdotte dal Governo Berlusconi, all’avviare un vero piano e con soldi veri per l’edilizia popolare, pubblica o convenzionata, per venire incontro alle esigenze abitative delle fasce più deboli della popolazione. Siamo anche d’accordo a rottamare il brutto, se per questo si intende demolire e ricostruire edifici più belli, costruiti meglio e meno energivori, anche prevedendo un premio di cubatura a fronte di standard di efficienza energetica e di bioedilizia, così come va bene rendere più snelle le procedure burocratiche. Insomma se le “new town” di cui parla oggi Berlusconi, rientrano in questi parametri e se non si nascondono aperture alla cementificazione selvaggia nelle pieghe testo che uscirà nei prossimi giorni, il Partito democratico è pronto al confronto.” 
 

Ufficio stampa On. Realacci

Pubblicato il 25/3/2009 alle 17.33 nella rubrica Comunicati Stampa.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web