.
Annunci online

condividi:

Dal Papa altro passo avanti per sviluppo sostenibile, contro diseguaglianze e povertà

Non si torna indietro nella lotta ai mutamenti climatici. Le parole di papa Francesco oggi all’ONU segnano un punto fermo e costringono tutti i Paesi a prendere impegni seri e vincolanti e non solo di facciata. La spinta del Pontefice non può essere più ignorata. I pericoli delle emergenze ambientali, i drammi dei migranti, le diseguaglianze sociali e la povertà crescente – come ha sottolineato il Pontefice - ci dicono che i temi dell’ambiente si intrecciano con quelli dell’economia, dello sviluppo, dei flussi migratori, dei diritti umani, e sono ormai questioni prioritarie in tutto il mondo.

E oggi, non a caso in contemporanea con il discorso dell’Onu, il presidente cinese si è impegnato con Obama a prendere iniziative per limitare le emissioni nocive. Un primo passo dal paese più inquinante del mondo; vedremo se alle parole seguiranno i fatti.

La Conferenza di Parigi, quindi, può portare risultati concreti se davvero si vuole imprimere una svolta – come afferma la LaudatoSi - in difesa del pianeta e per una economia e misura d’uomo. L’unica via d’uscita è intraprendere la strada della green economy che punti su qualità e innovazione, inclusione e solidarietà



sfoglia agosto        ottobre
Sono nato a Sora (FR) il primo maggio 1955 e vivo a Roma. Ho guidato fin dai primi anni Legambiente, di cui sono tuttora presidente onorario. Ho promosso e presiedo Symbola, la Fondazione per le qualità italiane... biografia completa
 
Archivio
Blog letto10050023 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom