.
Annunci online

condividi:

Ricercatori ISPRA. Dove sono finite le promesse del Governo?

“La mia solidarietà ai ricercatori dell’Ispra che oggi sono tornati in presidio al Ministero dell’Ambiente per riportare l’attenzione sulla difficile situazione in cui versa l’Istituto di ricerca e per conoscer quali siano le sorti del protocollo siglato con il Ministro Prestigiacomo, raggiunto dopo due mesi di presidio sul tetto dell’istituto. Finora il Ministero dell’Ambiente sembra del tutto latitante e l’accordo che sicuramente si poteva considerare un primo passo positivo per l’inizio di un processo che doveva portare più certezze, risorse e dignità alla ricerca scientifica in Italia è a tutt’oggi lettera morta”, lo afferma Ermete Realacci responsabile green economy del Pd commentando il presidio dei ricercatori dell’Ispra questa mattina al dicastero di Via Cristoforo colombo.

“Quello dei ricercatori dell’Ispra”, conclude Realacci, “non è un caso isolato. L’Italia deve puntare, per guardare al futuro, ad una ricerca in campo ambientale e scientifico all’altezza di un grande paese civile. E questo si ottiene solo investendo risorse, dando certezze ai ricercatori, valorizzando le tante eccellenze che operano nel nostro paese. Non con vane promesse”.




Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. ambiente ricerca ispra prestigiacomo ministero ambiente ispra


permalink | creato da team_realacci il 13/7/2010 alle 18:47 | Versione per la stampa | 0 commenti
sfoglia giugno        agosto
Sono nato a Sora (FR) il primo maggio 1955 e vivo a Roma. Ho guidato fin dai primi anni Legambiente, di cui sono tuttora presidente onorario. Ho promosso e presiedo Symbola, la Fondazione per le qualità italiane... biografia completa
 
Archivio
Blog letto10050394 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom