.
Annunci online

condividi:

Sequestro Ilva: ridurre subito impatto impianto. Chiusura no soluzione

Roma, 26 luglio 2012

“Quanto sta accadendo all’Ilva di Taranto è il frutto avvelenato di una politica sbagliata, di colpe gravissime ed omissioni che partono da lontano e arrivano fino ad oggi. Pesantissime le responsabilità dell’azienda e di chi la ha diretta. Ma la chiusura dell’impianto non è una soluzione. È necessario che le istituzioni presentino con la massima urgenza un percorso immediato e credibile per una drastica riduzione dell’impatto ambientale dell’azienda e per la bonifica dell’area”, lo afferma Ermete Realacci, responsabile green economy del Pd, commentando il sequestro con relativo blocco della attività di tre aree degli impianti dell’Ilva di Taranto disposto oggi dal Tribunale di Taranto.
 

Ufficio stampa On. Realacci



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. ilva taranto impatto ambientale sequestro bonifica


permalink | creato da team_realacci il 26/7/2012 alle 15:31 | Versione per la stampa
condividi:

55%, il vero piano casa utile all’Italia

Nel dibattito in Parlamento sulla Legge di stabilità siamo riusciti ad ottenere la proroga, seppur con alcune modifiche, dell’incentivo del 55% per le misure volte a migliorare energeticamente il patrimonio edilizio esistente...
continua

sfoglia giugno        agosto
Sono nato a Sora (FR) il primo maggio 1955 e vivo a Roma. Ho guidato fin dai primi anni Legambiente, di cui sono tuttora presidente onorario. Ho promosso e presiedo Symbola, la Fondazione per le qualità italiane... biografia completa
 
Archivio
Blog letto1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom