.
Annunci online

condividi:

Nuovo vile attacco a legalità e sviluppo nella Locride, ma Goel non è solo: presentata interrogazione al min. Interno

Roma, 13 febbraio 2017

“Dura condanna per l’ennesimo atto intimidatorio che qualche giorno fa, come denunciato da un articolo de Il Sole 24 Ore dell’11 febbraio, si è consumato contro una realtà del gruppo cooperativo Goel: ignoti hanno effettuato furti e danneggiamenti stimati in 20.000 euro all’Ostello Locride, che avrebbe dovuto aprire nelle prossime settimane. L’immobile oggetto dei vigliacchi atti vandalici è stato assegnato al consorzio Goel con regolare gara dal Comune di Locri (RC) ed è stato attaccato a soli dieci giorni dall’annuncio dell’assegnazione. Si tratta di una struttura confiscata ad una cosca della ‘ndrangheta nel 2005 e che nessuno voleva prendere in gestione, tanto che numerose gare erano andate deserte. Il gruppo cooperativo Goel è famoso per il suo impegno a favore della legalità in un territorio con grandi potenzialità naturali, economiche e turistiche, ma ad altissima infiltrazione della ’ndrangheta come l'area jonica nella provincia di Reggio Calabria, e anche per il primo marchio di moda eco-etica di fascia alta in Italia «Cangiari».  
Ho quindi presentato una interrogazione al ministro dell’Interno Minniti chiedendo quali iniziative urgenti intenda mettere in campo per rafforzare il controllo del territorio e la presenza dello Stato nella Locride, così da evitare che in futuro si ripetano simili gravi atti intimidatori e assicurare alla giustizia i responsabili, affinché il rilancio legale e sostenibile di quel territorio non venga più minacciato dalla criminalità mafiosa.
Questo ultimo atto di intimidazione, di chiara natura criminale, non è purtroppo  isolato: dal 2009 con cadenza quasi annuale il gruppo cooperativo Goel è stato oggetto di ripetute intimidazioni, spesso di natura incendiaria o vandalica. Nell’insieme si tratta di ben 10 intimidazioni mafiose in 7 anni. Tutte ad oggi impunite.  Episodi gravi sui quali avevo già richiamato l’attenzione del ministro degli Interni con diversi atti di sindacato ispettivo, e sui quali mi auguro che la risposta dello Stato sia forte e tempestiva”.
 
Lo afferma Ermete Realacci, presidente della Commissione Ambiente Territorio e Lavori Pubblici della Camera, depositando una nuova interrogazione sui gravi atti intimidatori ai danni dei soci di Goel.
 



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. attentato sviluppo legalità intimidazioni 'ndrangheta goel


permalink | creato da team_realacci il 13/2/2017 alle 12:9 | Versione per la stampa
sfoglia gennaio        marzo
Sono nato a Sora (FR) il primo maggio 1955 e vivo a Roma. Ho guidato fin dai primi anni Legambiente, di cui sono tuttora presidente onorario. Ho promosso e presiedo Symbola, la Fondazione per le qualità italiane... biografia completa
 
Archivio
Blog letto1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom