.
Annunci online

condividi:

Usare fondi sequestrati ai Riva per risanamento ambientale Ilva

Roma, 29 settembre 2014

“Se oggi finalmente si apprende che il commissario straordinario dell’Ilva Gnudi ha chiesto alla magistratura milanese di ‘sbloccare’ i fondi sequestrati ai Riva nell’ambito dell’indagine milanese, è perché proprio questa è una delle ipotesi previste dalla normativa vigente - in particolare dalla legge di conversione del decreto Competitività. Nell’utilizzo dei fondi va data priorità al risanamento ambientale dell’acciaieria di Taranto che è inscindibilmente legato al futuro produttivo dell’impianto.  Come ho avuto modo di dire in altre occasioni, infatti, non è pensabile alcuna soluzione di innovazione e futuro produttivo per l’Ilva se vengono disattesi gli impegni sul risanamento ambientale, condizione necessaria per dare futuro all’impianto: simul stabunt, simul cadent”, così Ermete Realacci, presidente della Commissione Ambiente Territorio e Lavori Pubblici della Camera, commenta la notizia che il commissario Gnudi ha fatto richiesta di sbloccare i fondi sequestrati ai Riva.


Ufficio stampa On. Realacci





Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. ilva risanamento ambientale fondi sequestrati beni riva commissario straordinario gnudi


permalink | creato da team_realacci il 29/9/2014 alle 9:39 | Versione per la stampa
sfoglia agosto        ottobre
Sono nato a Sora (FR) il primo maggio 1955 e vivo a Roma. Ho guidato fin dai primi anni Legambiente, di cui sono tuttora presidente onorario. Ho promosso e presiedo Symbola, la Fondazione per le qualità italiane... biografia completa
 
Archivio
Blog letto1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom