.
Annunci online

condividi:

Agenzie ambientali, al via alla Camera esame testo unificato per dare forza e trasparenza a controlli ambientali nel Paese

Roma, 14 aprile 2014


“Prende il via oggi in Aula alla Camera l’esame del testo unificato per l’istituzione del Sistema nazionale delle agenzie ambientali, un testo nato a partire da una proposta di legge a mia firma (Realacci AC 68) e da quelle analoghe dei colleghi Bratti (Pd AC 110) e De Rosa (M5S AC 1945). Obiettivi del provvedimento, che propone un riordino delle agenzie per la protezione dell’ambiente, sono: rafforzare il sistema dei controlli ambientali in Italia, dare certezza ai cittadini e alle imprese, difendere l’ambiente e la salute, produrre un’economia più avanzata e pulita. Il Sistema nazionale delle agenzie ambientali contribuisce, poi, alla piena realizzazione del principio del ‘chi inquina paga’. Oltre che per la tutela dei cittadini, questo provvedimento è importante anche per l’idea di Italia che abbiamo, perché promuove un modello di sviluppo più attento alla tutela della salute e dell’ambiente, all’innovazione e alla qualità.  E rappresenta l’altra faccia della medaglia rispetto al testo unificato sui delitti ambientali già approvato dalla Camera e attualmente in esame al Senato. Il testo unificato, di cui è relatore Zaratti (Sel), è stato approvato a larghissima maggioranza dalla VIII Commissione Ambiente della Camera grazie a un lavoro che ha visto la partecipazione di tutti i gruppi politici” così Ermete Realacci, presidente della Commissione Ambiente Territorio e Lavori Pubblici della Camera, sull’iter del testo unificato su agenzie ambientali e Ispra.

“Per dare forza e trasparenza al sistema dei controlli ambientali – prosegue Realacci –, l’Ispra e le Agenzie regionali garantiscono su tutto il territorio nazionale l’attuazione omogenea dei livelli essenziali di prestazioni tecniche ambientali.  Nel corso dell’esame del testo unificato in Commissione, le funzioni del Sistema nazionale sono state inoltre rafforzate con l’inserimento di capacità autorizzative e sanzionatorie autonome, nonché con attività di supporto all’individuazione e quantificazione del danno ambientale. Un Paese che voglia guardare con fiducia al futuro non può infatti sottrarsi dall'attuazione di una corretta ed efficace politica ambientale, la quale non può prescindere da un sistema di soggetti istituzionali, autorevole, autonomo e indipendente. Cercheremo di lavorare perché il provvedimento venga rapidamente approvato dall’Aula e passi al più presto al Senato”.


Ufficio stampa On. Realacci



sfoglia marzo        maggio
Sono nato a Sora (FR) il primo maggio 1955 e vivo a Roma. Ho guidato fin dai primi anni Legambiente, di cui sono tuttora presidente onorario. Ho promosso e presiedo Symbola, la Fondazione per le qualità italiane... biografia completa
 
Archivio
Blog letto10051276 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom