.
Annunci online

condividi:

Con ecoreati in arrivo nuovi strumenti contro ecomafie e illegalità

Roma, 20 gennaio 2014


“Mentre domani tornerà in Aula il decreto Terra dei Fuochi e Ilva, che mi auguro sia approvato presto visti i forti miglioramenti introdotti per garantire il contrasto efficace all’illegalità, maggiori tutele per l’ambiente e per la salute dei cittadini e risorse per le bonifiche prioritarie, oggi la Camera ha avviato la discussione generale sul testo unificato sul rafforzamento dell’azione penale in ambito ambientale, un provvedimento importante nato a partire da una proposta di legge di cui ero primo firmatario e dalle analoghe proposte dei colleghi Micillo (M5S) e Pellegrino (Sel). Tra i punti qualificanti del testo unificato l’introduzione  di nuovi reati, come quelli di disastro ambientale, inquinamento ambientale, traffico di materiale radioattivo e impedimento di controllo, l’introduzione dell’aggravante per chi commette reati ambientali in forma associativa e del ravvedimento operoso, le disposizioni per la confisca del profitto generato dal reato ambientale e l’obbligo al ripristino dei luoghi in caso di condanna o patteggiamento. Mi auguro che il testo unificato venga approvato rapidamente dalla Camera perché rappresenta un passo avanti importante nella lotta contro le ecomafie e le illegalità”, così Ermete Realacci, presidente della Commissione Ambiente Territorio e Lavori Pubblici della Camera, sull’iter del Dl Terra dei Fuochi e Ilva e del testo unificato sui delitti ambientali.



Ufficio stampa On. Realacci



sfoglia dicembre        febbraio
Sono nato a Sora (FR) il primo maggio 1955 e vivo a Roma. Ho guidato fin dai primi anni Legambiente, di cui sono tuttora presidente onorario. Ho promosso e presiedo Symbola, la Fondazione per le qualità italiane... biografia completa
 
Archivio
Blog letto1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom