.
Annunci online

condividi:

Ecobonus, storico risultato via libera Camera a Odg per stabilizzarlo

Roma, 30 luglio 2103

“Il decreto Eco-bonus è un provvedimento importante per il rilancio della nostra economia, reso ancor più rilevante dall’estensione dell’eco-bonus del 65% per il risparmio energetico in edilizia anche alla prevenzione antisismica. E’ un segnale importante anche l’approvazione dell’Ordine del giorno sul credito di imposta del 65% per le misure a favore dell’efficienza energetica e del consolidamento antisismico in edilizia che, come già fatto dal provvedimento, invita il Governo ad ampliare gli effetti di questa politica, prevedendo la stabilizzazione dell’eco-bonus. L’Odg impegna infatti l’Esecutivo a presentare quanto prima in Parlamento iniziate volte a dare stabilità all’eco-bonus, direzione nella quale si sono impegnati in diverse occasioni i ministri Orlando e Lupi, a rafforzare le politiche a favore dell'edilizia di qualità ed energeticamente efficiente e ad ampliare i soggetti fruitori del beneficio fiscale, includendo l’edilizia residenziale pubblica a cominciare dal patrimonio Iacp e degli Enti ex Iacp. Stabilizzare l’eco-bonus significa non solo rendere il nostro patrimonio edilizio più sicuro ed efficiente, ma anche creare occupazione di qualità in un settore importante e in crisi come l’edilizia”, lo afferma Ermete Realacci, presidente della Commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici della Camera sull’Odg per la stabilizzazione dell’eco-bonus di cui è primo firmatario.

“Già il sistema di agevolazione fiscale del 55%, oggi 65%  - spiega Realacci - si è dimostrata una misura di grande importanza: ha attivato oltre 1.400.000 interventi, per circa 18 miliardi di euro di investimenti, e la creazione di oltre 50 mila posti di lavoro all'anno nei settori coinvolti, soprattutto nelle migliaia di piccole e medie imprese nell'edilizia e nell'indotto. Ha rappresentato, inoltre, lo strumento più efficace e virtuoso in tema di sostenibilità ambientale, di sostegno del mercato dell’edilizia di qualità e di risparmio di emissioni di anidride carbonica. Ha inoltre contribuito in modo rilevante a tagliare la bolletta energetica delle famiglie: tra una casa costruita con materiali innovativi secondo criteri di efficienza energetica e una casa costruita con male, con materiali vecchi e di scarsa qualità, esiste infatti un risparmio medio di circa 1500 euro all'anno”.

“L’Ordine del giorno – conclude Realacci – è stato sottoscritto anche da parlamentari di tutti i gruppi politici e firmato, tra gli altri, dai colleghi Benamati, Latronico, De Rosa, Zan, Borghi e Mariani, e impegna inoltre il Governo a prendere iniziative per  garantire  l'estensione dell’eco-bonus  agli interventi di consolidamento antisismico del patrimonio edilizio esistente, compresi gli interi edifici, rendendo obbligatoria la certificazione antisismica degli edifici pubblici e privati e i relativi controlli strutturali periodici, e ad assumere ogni iniziativa utile, compresa una revisione dei vincoli del Patto di Stabilità, per consentire agli Enti locali che abbiano risorse da investire, di realizzare interventi di manutenzione e messa in sicurezza del territorio, di riduzione del rischio idrogeologico, di efficientamento energetico degli edifici e di messa in sicurezza antisismica degli edifici pubblici, a partire dalle scuole e dagli ospedali”.


Ufficio stampa On. Realacci



sfoglia giugno        agosto
Sono nato a Sora (FR) il primo maggio 1955 e vivo a Roma. Ho guidato fin dai primi anni Legambiente, di cui sono tuttora presidente onorario. Ho promosso e presiedo Symbola, la Fondazione per le qualità italiane... biografia completa
 
Archivio
Blog letto8125427 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom