.
Annunci online

condividi:

Bioshopper: via libera a decreto attuativo passo importante che porta Italia all'avanguardia in Europa

Roma, 6 febbraio 2013

“E’ un risultato importante il via libera al decreto attuativo del ministero dell’Ambiente sui Bioshopper. Con il parere positivo arrivato ieri in Senato, l’Italia diventa effettivamente il primo paese europeo libero dalla plastica, almeno nel settore degli shopper monouso. Il decreto attuativo stabilisce infatti definitivamente le caratteristiche tecniche degli shopper consentiti, escludendo ogni possibilità di ricorso ad additivi chimici, e porta così a conclusione un iter legislativo iniziato nel 2007 con l’approvazione della norma che prevedeva il divieto di commercializzazione di shopper non biodegradabili, divieto che entrò in vigore nel 2011.  Si tratta di un risultato davvero rilevante, sia per mettere davvero la parola fine sugli shopper fatti col petrolio e che inquinano l’ambiente per decenni, sia per l’impulso che ha dato e che darà ulteriormente al settore della chimica verde", così Ermete Realacci, responsabile green economy del Pd, commenta l’approvazione ieri in Commissione Ambiente al Senato del decreto attuativo del ministero dell’Ambiente sui Bioshopper.

"Se la green economy rappresenta una chiave straordinaria per rilanciare su basi nuove e più solide la nostra economia - prosegue Realacci -, la chimica verde è uno dei settori di eccellenza della nostra green economy. Nel comparto della chimica verde l'Italia, grazie ad aziende di grande qualità come la Novamont o il gruppo Mossi&Ghisolfi, è all'avanguardia nel mondo. Ma non bisogna ripetere gli errori del passato, quando siamo arrivati per primi e non abbiamo saputo mantenere il vantaggio. Positivo quindi che si dia ulteriore impulso al settore e che si punti su innovazione, ricerca e qualità. Con la messa al bando degli shopper in plastica e con la previsione di sanzioni ai trasgressori, inoltre, l’Italia fa scuola a livello europeo. Tanto che  il Ministro per lo Sviluppo economico francese  Arnaud Montebourg ha dichiarato che il proprio paese si appresta a seguire l’esempio italiano”.



Ufficio stampa On. Realacci

sfoglia gennaio        marzo
Sono nato a Sora (FR) il primo maggio 1955 e vivo a Roma. Ho guidato fin dai primi anni Legambiente, di cui sono tuttora presidente onorario. Ho promosso e presiedo Symbola, la Fondazione per le qualità italiane... biografia completa
 
Archivio
Blog letto1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom