.
Annunci online

condividi:

Le radici del futuro. Oggi a Torino incontro Symbola-Unioncamere

Torino 8 aprile 2011

    
ITALIA 150, LE RADICI DEL FUTURO
UNIONCAMERE E FONDAZIONE SYMBOLA PER IL 150°
ANNIVERSARIO DELL’UNITÀ D’ITALIA.
A  TORINO OGGI IL SECONDO APPUNTAMENTO
 

Si è tenuto oggi, a Torino, il secondo appuntamento di “Italia 150, le Radici del Futuro”, serie di iniziative organizzate, per il 150 esimo anniversario dell’Unità d’Italia, dalla Fondazione  Symbola e Unioncamere. Il programma di iniziative è nato allo scopo di promuovere una riflessione sui tratti originali e connotativi dell’economia italiana. L’idea è che proprio in questi risiedano le radici della nostra scommessa sul futuro. Un altro appuntamento territoriale che si terrà il 16 maggio  a Palermo, e uno nazionale, a Roma il prossimo 8 giugno, saranno l’occasione per riconoscere il valore e il contributo che hanno dato allo sviluppo del Paese sia le Camere di Commercio e sia le imprese attive dall’Unità di’Italia.

Infatti ancora oggi come due secoli fa le Camere di commercio rivendicano il ruolo di volano per lo sviluppo imprenditoriale dei territori di competenza. Il tessuto imprenditoriale italiano corrisponde da sempre ad un modello che trae la propria forza dalle piccole e flessibili dimensioni, ma, soprattutto, dalla capacità di trarre dal territorio stesso la sua genuinità, la sua genialità. Tutte caratteristiche che affondano le proprie radici nella nostra storia e che vengono esaltate dall’efficacia dell’azione delle Camere di commercio, da sempre vicine alle imprese.

La questione sui caratteri culturali, sociali e antropologici della sistema produttivo italiano è sembrata rimanere in ombra, rispetto ad altri, nell’elenco delle manifestazioni previste e del dibattito svoltosi fin’ora. Unioncamere e Symbola ritengono debba avere la giusta attenzione e considerazione proprio per il suo essere  fortemente rappresentativo dei caratteri più profondi dell’identità nazionale, e di come questa viene percepita a livello internazionale. Come dimostra il successo e la diffusione di un’espressione come quella di “made in Italy” , affermatasi come sinonimo di un’idea dell’Italia strettamente legata alla qualità, prima ancora che di versatilità creativa e produttiva nei più diversi ambiti. Una riflessione per meglio comprendere come superare una crisi che colpisce soprattutto le nostre imprese vocate all’export. La volontà è quella di sviluppare un confronto che partendo da una rigorosa analisi storica colga nei caratteri del sistema imprenditoriale italiano le radici di una scommessa sul futuro. Una storia e una prospettiva che vedono un ruolo importante del sistema camerale che da sempre ha svolto una preziosa azione di accompagnamento delle imprese, proprio grazie alla sua diffusione capillare e al suo radicamento territoriale. Con questo spirito Unioncamere e la Fondazione Symbola conferiranno un riconoscimento alle Camere già attive all’alba dell’Unità d’Italia.

 “La rapida istituzione delle Camere di commercio da parte del Regno d’Italia – afferma il presidente di Unioncamere, Ferruccio Dardanello - rappresenta un riconoscimento da parte del nascente Stato nazionale di quei ceti borghesi e mercantili che aderirono con convinzione all’ideale unitario. Forze sociali composte di uomini e donne che confidavano nella propria operosità e nella propria creatività, alle quali l’Italia di oggi, questa Italia che si afferma nel mondo per i suoi valori di qualità e di stile, deve molto”.

“L’economia italiana ha un cuore antico - dice Ermete Realacci, Presidente di Symbola - legato alla nostra storia e ai nostri territori. Un rapporto che ancora oggi è una chiave essenziale del suo successo. Parlare oggi dei 150 anni dell’unità d’Italia significa anche valorizzare quella capacità tutta italiana di produrre cose che piacciono al mondo, che vede nelle Camere di Commercio un protagonista fondamentale.”

“Se nel 1861 l’Italia unita è nata a Torino, – ha ricordato Alessandro Barberis, Presidente della Camera di commercio subalpina – negli anni questa città è riuscita a rinnovare  l’originario ruolo di prima capitale, ottenendo sempre nuovi primati in ambiti diversi: auto, cinema, cultura, enogastronomia, formazione universitaria di livello, ricerca, innovazione e tecnologia. Una molteplicità di conquiste realizzate anche grazie ad un tessuto imprenditoriale dinamico e creativo, che come ente camerale ci impegniamo ogni giorno a conoscere e supportare da vicino, con servizi personalizzati e all’avanguardia”.

 
Sono intervenuti: FERRUCCIO DARDANELLO - Presidente Unioncamere, ERMETE REALACCI - Presidente Fondazione Symbola, ALESSANDRO BARBERIS - Presidente Camera di commercio di Torino, CLAUDIO GAGLIARDI - Segretario Generale Unioncamere, GIUSEPPE TARDIVO - Ordinario di Economia e direzione delle Imprese dell’Università di Torino, FABIO RENZI - Segretario Generale Fondazione Symbola, TOM D’ALESSANDRI - Vice Sindaco di Torino, ELISEO ZANASI - Presidente Camera di commercio di Foggia, GRAZIANO DI BATTISTA - Presidente Camera di commercio di Fermo.
 
Ufficio stampa On. Realacci



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. torino radici futuro symbola unioncamere made in italy realacci dardanello


permalink | creato da team_realacci il 8/4/2011 alle 15:26 | Versione per la stampa
sfoglia marzo        maggio
Sono nato a Sora (FR) il primo maggio 1955 e vivo a Roma. Ho guidato fin dai primi anni Legambiente, di cui sono tuttora presidente onorario. Ho promosso e presiedo Symbola, la Fondazione per le qualità italiane... biografia completa
 
Archivio
Blog letto1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom